tre modi simplici e veloci

Conservare y Pomodori

Vorrei riuscire a raccontarvi tía cose, spiegarvi il perché di questa assenza prolungata, di come trascorro le giornate di un’estate capricciosa, dove sembra sempre iniciación autunno e mai agosto per davvero. Temo pero di non avere le parole adatte ora, di non riuscire a concatenare i pensieri in maniera fluida ea trasmettere quello che sento.

Preferisco perciò evitare e lasciarvi le ricette, che più che ricette vere e proprie sono dei metodi furbi, che vi permetteranno di godere del sapore dei pomodori maturi anche in pieno inverno.

A parte i pomodorini secchi sottolio che sono una novità di quest’anno, le altre due preparazioni si fanno da semper a casa mia assieme alla passata; ma se quest’ultima è piuttosto lunga da fare, questi non lo sono per nulla.

Basta con avere prodotti di qualità y un po’ di spazio da occupare in casa e con la minima fatica avrete a prodotto ottimo da usere in decine di modi pendante tutto l’anno.

Pomodorini secchi sottolio, al naturale in vaso o appesi: scegliete quella che preferite o provatele tutte e tre, godendovi quest ultimate settimane di sole in cui la natura ci regala ancora il meglio di sé… e cercate di invasettarne il più possible, perché lo conserva sono un vero salvacena Durante i mesi più freddi dell’anno.

nótese bien Mi raccomando di prestare la massima attenzione alle approach di pulizia e sterilizzazione, soprattutto per quanto riguarda i sottoli, perché col botulino non si scherza!


1) Pomodorini secchi sottolio (per il procedimento ringrazio Alicia ei suoi preziosi consigli)

Ingredientes :

pomodorini pachino o datterini maturi, più o meno tutti della stessa dimensione

Vender

aceto de vino

aceite evo

spicchi di aglio sbucciati

fresco de basílica u orégano essiccato

Procedimiento :

Come prima cosa laviamo e asciughiamo i pomodori, tagliamoli a metà e posizioniamoli nell’essiccatore senza sovrapporli, con il lato tagliato rivolto verso l’alto. Cospargiamoli tutti con un po’ di sale e facciamoli essiccare a 55° per circa 30 ore, o comunque finché non sono totalmente privi di umidità all’interno.

Quando sono pronti riempiamo una pentola con metà dose di acqua e metà dose di aceto di vino bianco (la dose cambia a seconda di quanti ne avete, io ho usato un litro di ognuno) e poniamo sul fuoco.

Quando raggiunge l’ebollizione versiamovi i pomodorini y 2 spicchi d’aglio tagliati a metà e privati ​​​​​​dell’anima centrale. Dal momento en cui l’acqua riprende il bollore facciamo cuocere por 40-60 segundos y escoliamoli en uno escolapazo.

Posizioniamo i pomodorini e l’aglio su di uno strofinaccio pulito (posiblemente lavato senza detersivi chimici), stando attenti a non sovrapporne nessuno, copriamo con un altro strofinaccio e facciamoli asciugare completamente. Ora sono pronti per essere invasettati.

Pomodorini secchi sottolio

Laviamo dei vasi di vetro con acqua bollente e sapone, sciacquiamoli, facciamoli asciugare e sterilizziamoli assieme ai coperchi in forno a 100° por 30 minuti. Cuando está listo para comenzar, está disponible con pomodorini secchi, pigiandoli ligeramente verso il basso y alternandoli a qualche pezzetto di aglio y foglie di basilico fresco lavate and asciugate u origano essiccato.

Quando il vaso è pieno versiamo a filo olio extra vergine d’oliva finché tutti i pomodori ne sono perfettamente ricoperti. Copriamo con un distanziatore in plastica di modo che ne siano semper sommersi, chiudiamo col coperchio e riponiamo in dispensa. Dopo 1-2 giorni controlliamo il livello dell’olio e se i pomodori ne hanno assorbito molto ed è calato di parecchio, aggiungiamone dell’altro. Conserviamoli fino al momento di consumarli; se la procedura è stata eseguita correttamente durano anche un anno.

Pomodorini secchi sottolio

2) Pomodori al natural en vaso

Ingredientes :
pomodori maturi: pachino, datterini o San Marzano
Fresco de las Locuras de la Basílica (opcional)

Procedimiento :
Laviamo e asciughiamo i pomodori e tagliamoli a metà, indiferentemente del tipo scelto: se sono pachino togliamo un po’ di semi spremendoli leggermente; se datterini basterà solo tagliarli e se sono San Marzano andrà tagliata anche la parte dura centrale.

pomodori en florero

Ora mettiamoli all’interno di vasi di vetro lavati e sterilizzati (in forno a 100° per 30 minuti), e premiamoli leggermente verso il fondo, di modo che i vasi siano ben pieni, altrimenti dopo la bollitura risulteranno mezzi vuoti. Se vogliamo aggiungiamo anche qualche foglia di basilico fresco.

A questo punto chiudiamoli con tappi nuovi e procediamo alla sterilizzazione e al sottovuoto: mettiamo i vasi in piedi in una pentola, separiamo ognuno dall’altro con degli strofinacci (di modo che non si rompano Durante la cottura) e copriamoli con acqua fredda 3- 4 cm más el loro altezza. Mettiamoli sul fuoco e dal momento dell’ebollizione facciamoli cuocere por 20 minutos. Spegniamo, chiudiamo col coperchio e lasciamoli lì dentro finché l’acqua non si è completamente raffreddata.

Ora sono pronti per essere conservati in dispensa ed essere usati all’occorrenza in all the prepare in kitchen so richiede pomodoro fresco, aggiungendo olio e sale: fare sughi, farcire pizze e focacce.

Si conservano per anni senza problemi.

pomodori en florero

3) Appesi de Pomodori

Ingredientes :
pomodorini pachino attaccati al ramo (anche se non sono tutti maturi non importa), NON LAVATI

Procedimiento :
Fare passare uno spago attorno ai rami più grandi (come si vede nella prima foto), appenderli lungo il soffitto e lontani dale pareti (va benissimo una soffitta o una cantina).
Col passare dei mesi i pomodori seccheranno lentamente, quelli verdi riperanno, e non ne cadrà nessuno.
Quando vorremo utilizzarli basterà staccarli, lavarli e usarli come pitro freschi: ottimi per fare il sugo di pomodoro fresco o da aggiungere alle verdure al forno.

Così avrete una boccata d’estate anche nelle be d’inverno more rigid, rispettando comunque la stagionalità.
Una abbraccio y listo.

Katiuscia

Source link